Resistente all'umidità

Le case in legno non temono neanche l’umidità.

Il problema dell’umidità è una questione importante per una parte del territorio italiano. Come rispondono le case prefabbricate a questo fattore ambientale?

Il legno è un materiale vivo, in grado di adattarsi efficacemente alle diverse condizioni ambientali assorbendo e rilasciando l’acqua presente nell’aria in modo efficace e reversibile. Questo è un grande pregio, soprattutto per le sue proprietà di regolatore naturale di umidità per l’interno dell’abitazione.

Inoltre è stato constatato come un’esposizione eccessiva del legno all’acqua (ad esempio a causa di un’eventuale perdita nell’impianto idraulico) non dà luogo a fenomeni di deperimento se si interviene sulle pareti in questione consentendo una naturale asciugatura.

La soluzione migliore è però, evidentemente, la protezione del legno dall’azione diretta e prolungata dall’umidità con impregnanti dati in autoclave, oltre ad un’accorta scelta delle essenze legnose stesse. Le strutture a telaio, nelle quali il legno si trova racchiuso in un “sandwich” di materiali la cui corretta stratigrafia permette di difendere efficacemente l’abitazione, rappresentano la soluzione migliore per l’umidità. L’isolamento a cappotto infatti, limita le necessità di intervento e garantisce una lunga durata nel tempo, con minime cure all’edificio.

Sapevi che …

… la Basilica di Santa Maria della Salute a Venezia, completata nel 1687, è erretta da oltre un millione di pali in legno?