Guida Case in Legno
Guida Case in Legno

Come scegliere il costruttore di Case Prefabbricate?

  • Lignius
  • Lignius
  • Lignius
4.5/5
votato da 15 persone

9 consigli utili per riconoscere il costruttore di Case Prefabbricate adatto a me.

Controlli severi e rigorosi, attenzione alla ricerca e all’innovazione, un codice etico a garanzia di ambiente e materiali. La rete Lignius è nata ed opera con un solo obiettivo: offrire prodotti di massima qualità. Le aziende partner sono tutte realtà di primo piano del settore edilizio, con anni di esperienza e successi alle spalle. In un settore affollato quale è quello dell’edilizia sostenibile è importante muoversi con le idee chiare e senza commettere passi falsi. Vuoi costruire la tua nuova casa e non sai da dove iniziare? Questi sono 9 aspetti di cui tenere assolutamente conto.

1. Produzione propria o acquisto da terzi?

Le case prefabbricate in legno nasceono dentro una fabbrica. A differenza di un cantiere tradizionale, qui la qualità è certificata in ogni passaggio produttivo. Le aziende che si improvvisano nel settore spesso propongono tecnologie concettualmente affini al mattone e non possono pertanto garantire la qualità totale. Al contrario chi produce in stabilimento, e non in cantiere, analizza ogni dettaglio del prodotto, offrendo spesso un’ampia gamma di case già pronte o l’ingegnerizzazione del progetto elaborato dal cliente. L’azienda specializzata non improvvisa. Mai. Chiedi al tuo costruttore quali certificazioni di qualità possiede. Se vuoi conoscere le certificazioni europee e italiane attualemente in vigore , clicca qui
 

2. Prezzi troppo bassi? Attenzione…

La casa in legno non è una casa a basso prezzo: è una casa ad elevate prestazioni proposta al prezzo di una casa tradizionale. Offre più garanzie, è più sicura, più efficiente ed ecologica. E mette al riparo l’investimento con un prezzo bloccato, dal progetto alla consegna. Spesso il costo elevato è legato alla complessità del progetto, alla qualità dell’impiantistica o a particolari scelte architettoniche. Le aziende di qualità presentano preventivi sostanzialmente comparabili. Se il prezzo è molto più basso, può nascondere sgradite sorprese. Assicurati che il preventivo sia fisso e non subisca variazioni nel corso d'opera.

Un esempio: Una Casa in Legno di 140 mq con ottime finiture, costa circa 200 mila euro escluse le spese di accessorie.

4. Le garanzie prima di tutto.

I certificati sono molti: alcuni sono più importanti. In cima alla lista c’è l’Eta (il Benestare Tecnico Europeo) che garantisce tutta l’opera nel suo insieme, dai materiali, alla produzione, all’assemblaggio. Insieme al marchio CE, ai Certificati Acustici, alle Prove di Resistenza al fuoco e Sismiche, ai certificati di provenienza sostenibile del legno (FSC e PEFC) una casa in legno di qualità è consegnata al cliente con 30 anni di garanzia.

5. Ragionare in prospettiva.

Pretendere la qualità è tuo interesse. Perché la tua casa deve mantenere il proprio valore nel futuro. Lo standard di legge non basta. Le ultime direttive europee fanno sì che sarà superato tra pochissimo: le pratiche di realizzazione eccellenti, offerte soltanto dalle migliori aziende, sono sempre molto al di sopra dei requisiti delle normative e sono un parametro fondamentale per mettere al sicuro i tuoi risparmi.

6. L’azienda è presente sul territorio?

Non è fondamentale che l’impresa sia fisicamente vicina a te. Nella maggior parte dei casi la piccola realtà “sotto casa” non è pronta né vanta qualifiche e competenze specifiche nell’edilizia in legno. Un’azienda consolidata, che abbia una rete capillare di responsabili e che abbia realizzato opere nelle tue vicinanze, saprà rispondere sempre, con rapidità e competenza, a tutte le tue necessità e darti la sicurezza della quale per un progetto cosi importante hai bisogno.

7. Referente unico = maggiore sicurezza.

Se l’azienda è in grado di fornire la casa “chiavi in mano”, significa che usa un sistema di realizzazione qualificato, che ha la responsabilità finale di tutti gli elementi: pensa il prodotto dalla fabbrica alla consegna e si rivolge al cliente con “una sola voce”. Si occupa di te, ti guida mentre scegli i dettagli della costruzione, i materiali, e ti fornisce l’informativa di cantiere direttamente in azienda.

8. Posso passare a trovarvi?

Un’azienda "aperta” ai clienti è sicura dei propri prodotti. Se c’è la possibilità, visitare la sede aiuta molto a comprendere peso e qualità.

9. Azienda certificata? Rischi ridotti.

L’adesione a un’associazione di costruttori dimostra impegno nei confronti di tutto il settore. Significa essere parte di una rete di imprese che genera una reciproca garanzia di qualità. Chi è parte di Lignius aderisce rigorosamente a un Codice Etico e di Qualità che richiede rapporti equi, onesti e trasparenti con i consumatori.

 

10. Una visita in cantiere e passa la paura.

Se c’è un cantiere nelle vicinanze, è bene vederlo. Perché da alcuni elementi (pulizia, ordine, sicurezza…) si può dedurre l’operato. E si possono toccare con mano anche gli elementi che poi, a casa finita, non si vedono più. Si possono anche incontrare le maestranze, per comprendere come lavorano.

Video: Consigli utili per scegliere il Costruttore di Case in Legno