La Regione Sicilia investe nella sicurezza delle scuole

| Novità

Oltre il 92,1 per cento degli edifici scolastici sono in zona sismica 1 e 2. Oltre la metà degli edifici dell'Isola è antecedente al 1975. Il 2,09 per cento (87 istituti) risale a prima del '900.

Il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, ha dato un importante annuncio: "Nei prossimi mesi metteremo in campo 272,5 milioni di euro per l'edilizia scolastica. Si tratta di oltre 82milioni di euro di fondi europei e 190 milioni da fondi dello Stato in forza di un decreto legge del 2013".

La priorità è la sicurezza degli edifici scolastici e tra gli interventi previsti ci sono le costruzioni di nuovi plessi. Le strutture in legno garantiscono la massima affidabilità, sul fronte sicurezza e non solo.

Va considerato che in Sicilia oltre il 92,1 per cento degli edifici scolastici sono in zona sismica 1 e 2. Oltre la metà  degli edifici scolastici dell'Isola è antecedente al 1975. In  particolare, il 2,09 per cento (87 istituti) risale a prima del '900,  il 6,19 per cento (257) tra il '900 e il 1945, il 44,68 per cento tra  il 1946 e il 1975, solo il 35,34 per cento (1478) dopo il 1976.