11 04, 2017

Ricostruzione: presto i bandi per 21 nuove scuole

Nelle aree del Centro Italia colpite dal terremoto servono 21 scuole antisismiche. E servono in fretta. Perciò il Commissario straordinario per la ricostruzione, Vasco Errani, ha annunciato la pubblicazione dei bandi entro la fine del mese corrente e l’aggiudicazione degli stessi entro maggio. I cantieri in opera per la realizzazione degli edifici scolastici avranno tempi brevi al fine di consentire l’apertura del prossimo anno scolastico 2017-2018.

Per l’affidamento di tali appalti integrati è stata elaborata un’apposita deroga al Codice appalti concessa dal Presidente dell’Anac, Raffaele Cantone. Questi appalti non comportano accorpamenti ma sono gare singole elaborate sulla base di progetti definitivi. Le imprese, in base a questo criterio, elaboreranno un’offerta con il progetto esecutivo.

Sono varie le clausole che verranno inserite nei contratti stipulati dal Commissario Errani con le imprese affidatarie del progetto. In tal senso verrà richiesta alle stesse, prima di ogni pagamento, la documentazione atta a dimostrare l’assolvimento di tutti gli obblighi legati alla regolarità contributiva e fiscale, che l’azienda deve comprovare tramite Durc o altro documento che attesti l’avvenuto pagamento dei contributi agli enti previdenziali quali Inps, Inail e Cassa Edile.

Verranno anche disposti regolamenti che saranno oggetto di confronto sui vari territori per ciò che concerne l’organizzazione delle mansioni di lavoro e l’espletamento delle stesse anche negli orari notturni.