Premio Archilegno 2018: doppio riconoscimento a LignoAlp

| News

Per la seconda volta è stato conferito il premio sovraregionale Archilegno Alto Adige. Con il suo marchio LignoAlp, Damiani-Holz&KO, azienda leader del settore, è stata selezionata vincitrice in due su sei categorie.

Il premio Archilegno persegue l'obiettivo di promuovere l’impiego lungimirante e a regola d’arte del legno nell’edilizia. 

Tra gli oltre 80 progetti presentati in Alto Adige, a Trento e Belluno, la giuria di tecnici ha selezionato sei vincitori di categoria, conferendo anche menzioni speciali per costruzioni in legno particolarmente pregevoli. Con il suo marchio LignoAlp, Damiani-Holz&KO, azienda leader del settore da oltre 20 anni, se ne è portati a casa due su sei.

Nella categoria “Edilizia privata” si è rivelato particolarmente convincente il progetto “Chalet Odles” degli architetti bergmeisterwolf, realizzato sulla Plose, nei pressi di Bressanone. Nella categoria “Edilizia per il commercio, l’artigianato e i servizi” ha primeggiato la straordinaria architettura di “Casa Riga” a Comano Terme, nei pressi di Trento, degli architetti Stefania Saracino e Franco Tagliabue. Al progetto “Rifugio Oberholz” di Obereggen, anch’esso un progetto a cura di LignoAlp, la giuria ha conferito una speciale “menzione”.

Questo premio, ideato da APA e dall’Ordine degli architetti, vuole fungere da stimolo per l’architettura innovativa, nonché sensibilizzare committenti e progettisti a un maggiore impiego del legno come materia prima nell’edilizia.