Preventivo Casa in Legno

I nuovi traguardi del costruire sostenibile

Il convegno patrocinato da Lignius grande protagonista al 2° Salone della Ricostruzione dell’Aquila

"L'unica crisi minacciosa è la tragedia di non voler lottare per superarla". Lo ha affermato, citando Albert Einstein, il dr Norbert Lantschner, ideatore di Casa Clima, presente al Salone della Ricostruzione dell'Aquila, dove è intervenuto al convegno I nuovi traguardi del costruire sostenibile, patrocinato da Lignius, che ha visto interventi di autorevoli esperti del settore delle tecnologie innovative per l'efficienza energetica degli edifici. "Sono in corso in questo momento tre gravi emergenze, la risoluzione delle quali definirà lo scenario del mondo nel quale cresceranno le generazioni future: l'emergenza energetica, quella climatica e quella finanziaria. Tutte e tre riguardano la SOSTENIBILITA' del nostro attuale stile di vita. Abbiamo tempi brevissimi per risolvere problemi di portata mondiale che hanno però una faccia locale, sulla quale possiamo e dobbiamo agire".

Il dr Lantschner si è soffermato in particolare sui temi del risparmio energetico, di cui si occupa da molti anni. "L'energia che costa di meno è quella che non consumiamo" ha ricordato, facendo riferimento alle direttive UE sull'efficienza energetica ed introducendo di fatto CasaEnergyPiù, la vera rivoluzione abitativa creata da Wolf Haus, azienda associata Lignius, che è riuscita nell'intento di realizzare un concetto di "casa che produce più di quanto consuma", come afferma l'arch. Michael Obermair, esperto di design ed innovazione, che ha presentato questo grande risultato ottenuto dall'azienda altoatesina. CasaEnergyPiù è riuscita nell'impresa di invertire la tendenza energivora che caratterizza il patrimonio immobiliare in tutta Europa in 3 step: azzerare il fabbisogno energetico attraverso progettazione, impiantistica e gestione, e grazie ad una sinergia attiva di queste componenti e ad una seria progettazione integrata la Wolf Haus ha creato così una casa "Attiva". Proprio Wolf Haus, Hoval e Sto hanno collaborato attivamente in questi anni creando una forte sinergia per la ricerca e lo sviluppo delle migliori tecnologie: impiantistiche, nel caso della Hoval, che ha sviluppato un sistema di ventilazione meccanica controllato, Hoval HomeVent, all'avanguardia ed indispensabile sia per una salubrità dell'aria che per ottenere le più alte certificazioni energetiche, così come Sto continua ad introdurre sul mercato edilizio innovazioni assolute per quanto riguarda i sistemi d'isolamento degli edifici, come ad esempio StoTherm InAevero, il sistema di isolamento termico per interni che grazie all'applicazione dell'Aerogel, un materiale di derivazione e applicazione aerospaziale, consente di raggiungere elevate prestazioni termiche con un ridottissimo ingombro.

Sempre durante il convegno l'ing. Simon Keller, Esperto sviluppo tecnologico della Wolf Haus, ha mostrato il video di un test effettuato al prestigioso Istituto Eucentre sulle performance anti-sismiche delle case prefabbricate il legno costruite dell'azienda altoatesina, che hanno dimostrato di poter resistere indenni alle scosse dei terremoti più distruttivi della storia, argomento quanto mai attuale e sempre più importante, che denota la grande responsabilità di Wolf Haus nel campo della sicurezza.

Il convegno ha fatto registrare un grande seguito verso i temi dell'efficienza energetica e della sicurezza sismica, dimostrando come le costruzioni prefabbricate in legno siano capaci di potersi integrare alla perfezione con sistemi impiantistici di ultima generazione e con innovazioni hi tech che rendono le case in legno sempre più la risposta per un abitare sicuro e sostenibile.