Preventivo Casa in Legno

Si accendono i riflettori sul legno friulano

Case Prefabbricate Novità lignius.it
lignius, case in legno, case prefabricate in legno, friuli venezia-giulia
5/5
votato da 1 persone

L'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali e ittiche, Stefano Zannier, pone l’accento sul patrimonio boschivo friulano

Il Friuli Venezia-Giulia ha capito di avere a disposizione un tesoro sul suo territorio. Si tratta del legno proveniente da foreste certificate, materiale di grandissimo pregio. Lo riconosce l'assessore regionale alle Risorse agroalimentari, forestali e ittiche, Stefano Zannier, intervenuto a Gemona del Friuli alla tavola rotonda sul tema “Il legno: una risorsa insostituibile”. L'evento è stato coordinato dalla Filiera Legno Fvg.

"La presenza di Boeri e la promozione di eventi importanti come la permanenza a Gemona dell'installazione Radura contribuiscono ad accendere l'attenzione sul nostro patrimonio boschivo e a creare le condizioni perché il nostro legno certificato trovi un mercato di sbocco dall'altissimo valore aggiunto" ha evidenziato Zannier.

L'assessore ha rimarcato in particolare "il crescente interesse per l'utilizzo del legno in edilizia, che rappresenta una prospettiva rinnovata rispetto all'impiego di un materiale dalla storia millenaria".

Il design rappresenta il futuro del legno: oggi, una casa su 14 è realizzata in materiale ligneo; il Friuli Venezia Giulia è la terza regione in Italia per fatturato derivato dalla lavorazione del legno. "Compito della Regione - ha detto Zannier - è creare le condizioni per il miglior utilizzo del legno. Il primo passo è migliorare l'accessibilità al bosco. Oggi abbiamo preso coscienza dell'esistenza di un prodotto rinnovabile, sostenibile e con spazi di utilizzo amplissimi".

"L'installazione "Radura", progettata da Stefano Boeri architetti con il sostegno della Regione e realizzata dalle imprese della Filiera legno Fvg è stata l'occasione per aprire una collaborazione con il mondo del design e dell'architettura ma anche un dibattito culturale sulla silvicoltura e sull'uso sostenibile del legno delle nostre montagne" ha concluso Zannier.