Preventivo Casa in Legno
Blog Case Prefabbricate

Case in legno: quando conviene il contratto chiavi in mano?

Case Prefabbricate Blog di lignius.it
casa natura case in legno
4.8/5
votato da 13 persone

Le case in legno possono essere acquistate in differenti modalità di finitura: grezzo, grezzo avanzato e il cosiddetto chiavi in mano, ovvero la casa terminata in ogni sua parte, pronta per essere abitata e vissuta.

Perché scegliere le case in legno con contratto chiavi in mano?

Se non avete esperienza di fai da te, non volete sobbarcarvi la gestione di tanti team di lavoro differenti e desiderate avere prezzi chiari fin da subito e tempi rapidi di costruzione, la modalità chiavi in mano è decisamente la migliore. In questo caso infatti avrete a che fare con un solo interlocutore: la ditta costruttrice. Sarà quest’ultima a gestire tutto per voi: cantieristica e costruzione della casa in legno, impiantistica, posa pavimenti, infissi e spesso anche il disbrigo delle pratiche edilizie, per terminare con la pulizia conclusiva del cantiere. Il risparmio di tempo è netto rispetto alle altre modalità, come anche il rispetto assoluto dei tempi di consegna. Ogni intervento è inserito in un cronoprogramma e non esistono tempi morti, assai frequenti invece quando la gestione dei singoli artigiani è totalmente a carico del committente.  

E’ vero che il contratto chiavi in mano è più caro?

Diciamo che, rispetto alle altre due tipologie di finitura, il contratto chiavi in mano è generalmente più costoso, ma va detto in trasparenza che questa maggiore spesa si ripaga con la sicurezza di un investimento garantito dal costruttore, come vediamo in dettaglio nel capitolo successivo. Pur costando leggermente di più, la modalità chiavi in mano permette risparmi anche cospicui sui materiali di finitura, in quanto la ditta costruttrice acquista volumi decisamente maggiori rispetto al privato, spuntando prezzi più vantaggiosi.

Per chi fosse particolarmente attento ai costi, volendo esiste anche una “quarta via”, il cosiddetto “livello impianti”, ovvero una via di mezzo tra il chiavi in mano e il grezzo avanzato. In questo caso l’edificio viene consegnato non ultimato al 100%, ma comunque con tutti gli impianti elettrici e idrotermosanitari già installati. Un buon compromesso tra costo e praticità. Sono esclusi da questa tipologia di finitura massetti, porte, sanitari, pavimenti, tinteggiature e rivestimenti.

Nelle case in legno quanto mi tutela un contratto chiavi in mano?

Delle tre tipologie di finitura, sicuramente quella chiavi in mano è quella che mette più al riparo il committente da spiacevoli sorprese. Ogni elemento della casa infatti è tutelato dall’assistenza del costruttore tramite garanzia.

Per qualsiasi malfunzionamento o rottura è possibile infatti fare riferimento alla ditta costruttrice, che provvederà alle riparazioni come da vincoli di contratto, anche in caso di problemi legati a materiali ed impianti forniti da ditte esterne. Questo è uno dei punti di forza maggiormente apprezzati da chi sceglie la modalità chiavi in mano.

Vuoi approfondire il tema case in legno?

Se costruire una casa in legno è tra i tuoi prossimi obiettivi, informarsi è la prima cosa da fare.  Lignius è il portale leader in Italia nel settore case in legno: un’autentica miniera di informazioni sulle aziende più quotate, i prodotti di punta, le novità sul mercato, il catalogo case in legno, i progettisti certificati e molto altro.