Preventivo Casa in Legno
Blog Case Prefabbricate

Dieci miti sul costruire con il legno

Case Prefabbricate Blog Case in Legno di lignius.it
casa prefabbricata in legno
5,0/5
votato da 1 persone

Ci sono ancora molti pregiudizi quando si tratta di costruire con il legno. Ecco i 10 miti più comuni e la realtà dietro di essi:

 

1. Le costruzioni in legno non durano a lungo

A Lipsia sono stati scoperti pozzi in legno di 7000 anni fa. Il tempio più antico del Giappone, una costruzione in legno, esiste dal 607 d.C. La casa più antica ancora esistente in Svizzera, costruita nel 1287, è una casa di legno. Cosa ci dimostra tutto ciò? Le costruzioni in legno possono durare secoli. Tuttavia, per una lunga durata, è essenziale la protezione dall‘umidità. La pioggia e la condensa devono defluire rapidamente dal rivestimento in legno e gli spruzzi d‘acqua non devono danneggiare la base della struttura.

2. Le costruzioni in legno bruciano facilmente

Il legno è combustibile, ma una casa in legno non prende fuoco immediatamente quando cade una candela. Prima bruciano sempre tappeti, tende e mobili. L'edificio stesso comincia a bruciare molto più tardi. Naturalmente, le case in legno sono progettate in modo da non diventare preda delle fiamme subito. Un trave di legno correttamente dimensionato resiste al fuoco per molto tempo. Il legno contiene fino al 15% di acqua, che in caso di incendio deve prima evaporare. Inoltre, lo strato di carbone che si forma all'esterno funge da protezione. In queste condizioni, la resistenza e la rigidità del legno rimangono praticamente inalterate, come il legno a temperatura ambiente. Quindi, anche una struttura in legno non ulteriormente protetta rimane prevedibile e resistente per lungo tempo durante un incendio.

3. Le case in legno richiedono molta manutenzione

Ogni edificio necessita di regolare manutenzione. Anche le costruzioni in legno non fanno eccezione. Una casa in legno, però, non richiede maggiore manutenzione, né all‘interno né all‘esterno, rispetto alle case in muratura e non comporta costi più elevati.

4. Con il legno non si possono costruire edifici a più piani

Per molto tempo, a causa delle normative antincendio, le autorità potevano approvare costruzioni in legno solo se non superavano i due piani. Questo ha limitato l'uso del legno principalmente alle case unifamiliari. Da circa 15 anni le normative antincendio sono state allentate. Oggi importa meno di che materiale sia fatto un edificio e più come esso sia costruito. Così sono diventate possibili anche grandi strutture in legno, come per esempio i grattacieli. L‘edificio in legno più alto del mondo, lo statunitense Ascent (Milwaukee), ha attualmente 25 piani, che corrispondono a 86,6 metri. A Milano e attualmente in costruzione un grattacielo in legno che raggiungerà ben 42 metri di altezza.

5. Le costruzioni in legno sono costose

Una casa unifamiliare in legno costa all‘incirca quanto una costruzione in muratura di pari dimensioni e standard di costruzione. Poiché le costruzioni in legno vengono preassemblate in modo preciso in officina, in grandi sezioni complete con finestre, isolamento e impianti, e sono anche protette dalle intemperie, i tempi di costruzione sono notevolmente ridotti. Lo sforzo principale sta nella fase di pianificazione: tutto deve essere previsto in anticipo, fino alla posizione delle prese elettriche. Sul cantiere, poi, tutto procede rapidamente: una casa unifamiliare in legno è pronta in pochi giorni.

6. L‘uso del legno danneggia l‘ambiente

La foresta è sana e continua ad aumentare in superficie. La silvicoltura opera secondo il principio della sostenibilità. Ciò significa che non viene utilizzato più legno di quanto ne cresca. In media, viene utilizzata solo circa la metà della crescita annuale a lungo termine. Chi tiene alla sostenibilità certificata sceglie consapevolmente legno locale, che vanta un profilo particolarmente vantaggioso grazie all‘elevato livello ecologico della silvicoltura e ai trasporti particolarmente brevi.

7. Il legno è rumoroso

Molte persone temono che la costruzione in legno comporti svantaggi per l‘isolamento acustico, ma queste preoccupazioni sono infondate. Le case in legno moderne soddisfano facilmente i requisiti per l‘isolamento dai rumori di calpestio e dai rumori aerei, e possono persino superarli. Nella costruzione in legno, infatti, non è tanto la massa a garantire la tranquillità, quanto una struttura intelligente e multistrato delle pareti e dei soffitti.

8. Costruire una casa in legno richiede molto tempo

È vero il contrario. Gli elementi costruttivi in legno possono essere prefabbricati in serie in fabbrica, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche. Grazie all‘alto grado di prefabbricazione, si possono evitare miratamente punti deboli come giunti, cambi di materiale, umidità di costruzione e lunghi tempi di costruzione. Non sono necessari lunghi tempi di essiccazione come nel caso della muratura o del calcestruzzo. Gli elementi prefabbricati vengono consegnati puntualmente e montati direttamente, risparmiando così spazio per lo stoccaggio dei materiali da costruzione. L‘alto grado di dettaglio necessario nella pianificazione preliminare non solo garantisce il rispetto delle scadenze, ma offre anche una maggiore sicurezza sui costi.

9. Il legno ha un aspetto rustico

Le case in legno non devono necessariamente avere l'aspetto di uno chalet. Il legno è ancora oggi indiscutibilmente il materiale da costruzione che attrae maggiormente la creatività architettonica. Questo è dovuto anche alle numerose proprietà pratiche del materiale: un peso ridotto, flessibile e allo stesso tempo stabile, regolatore di umidità e traspirante. E anche le particelle più piccole o i residui di produzione possono essere riutilizzati.

10. Il legno sviluppa facilmente muffa

Se l‘umidità relativa supera l‘intervallo ottimale del 40-60%, l‘acqua può depositarsi su pareti e finestre e, nel peggiore dei casi, formare muffa. Il legno può sia immagazzinare che rilasciare umidità. Pertanto, nelle case di legno è disponibile una regolazione aggiuntiva dell‘umidità. Nelle case in muratura, invece, l‘umidità condensa sulle pareti, favorendo la formazione di muffa.