Preventivo Casa in Legno
Blog Case Prefabbricate

Verniciatura del legno: come fare e cosa sapere

Case Prefabbricate Blog di lignius.it
5/5
votato da 1 persone

Verniciatura del legno: per molti, specialmente alle prime armi, questa attività può rappresentare un problema. Ma dotandosi dei prodotti e dei materiali corretti, e soprattutto informandosi bene prima di iniziare, verniciare il legno può trasformarsi in un’attività semplice ed estremamente gratificante.

Perché fare la verniciatura del legno?

Sostanzialmente la verniciatura del legno si effettua per due motivi: alterarne l’aspetto (colore e/o finitura) o proteggere il materiale dal degrado e dagli agenti esterni dannosi come umidità, calore, esposizione al sole, pioggia, polvere eccetera. La verniciatura del legno si effettua applicando alla sua superficie una serie di strati di materiale che, penetrando in profondità, contribuiscono ad aumentarne la resistenza formando sulla sua superficie una pellicola omogenea, sottile e compatta.

Quali sono le tecniche di verniciatura del legno?

Le tecniche di verniciatura più diffuse sono sostanzialmente tre: la tecnica a poro aperto, quella a poro chiuso e quella a poro chiuso con effetto laccato coprente. La prima tecnica si utilizza se l’obiettivo della verniciatura e quello di mantenere inalterate, anche visivamente, le venature e l’aspetto originale del legno. Si utilizza quasi sempre sui legni da pavimento, come il parquet. La tecnica a poro chiuso invece copre tutte le venature e i nodi del legno ed è particolarmente indicata per mobili in legno da esterno, ad esempio l’arredo giardino. La tecnica ad effetto laccato coprente è sicuramente quella con gli effetti visivi più netti ed è consigliata per il recupero di superfici e mobili in legno non particolarmente pregiati o esteticamente rovinati in quanto va a nascondere totalmente l’aspetto del legno sottostante.

Quali sono le vernici per legno più diffuse?

La grande famiglia dei prodotti per il trattamento del legno comprende prodotti molto diversi tra loro a seconda dell’obiettivo da raggiungere. Le vernici sono solitamente a base acquosa  (prodotto disciolto in acqua) o a base solvente (prodotto disciolto in acquaragia). Un’ulteriore suddivisione va fatta tra i prodotti studiati per l’esterno, solitamente adatti a proteggere il legno dagli agenti atmosferici – come ad esempio nelle case realizzate in legno massiccio - e le vernici per interni, ideate per lo più a fini decorativi o protettivi nei confronti di funghi o altri parassiti del legno. La tecnica di applicazione ci permette di creare un’ulteriore suddivisione: esistono infatti le vernici a spruzzo, quelle a pennello e i prodotti a spugna o straccio. I prodotti per il legno possono infine essere divisi in due grandi categorie in base alla modalità di deposito sul legno stesso. Le vernici filmanti (finiture e fondi o intermedi) creano una pellicola sopra il legno, mentre quelle non filmanti (impregnanti, mordenti, tinte) pur penetrando all’interno del substrato ligneo, non creano uno strato esterno.

Come conoscere prodotti e novità per la verniciatura del legno?

Vuoi saperne di più sulla verniciatura del legno, sui prodotti più adatti per completare un lavoro a regola d’arte e sulle aziende specializzate di questo settore? Nell’apposita sezione di lignius.it troverai notizie, novità, approfondimenti ed informazioni utili.