Preventivo Casa in Legno
  1. Home
  2. Notizie e Mercato
  3. Mercato immobiliare: cosa cercano i pensionati?

Mercato immobiliare: cosa cercano i pensionati?

di
Mercato immobiliare: cosa cercano i pensionati?
5/5
votato da 1 persone

Si tratta di soggetti che hanno motivazioni, esigenze e disponibilità economica diverse dagli altri. Vediamo di capire come si muovono

C’è un segmento del mercato immobiliare che va analizzato con un’ottica diversa rispetto al resto del settore. Si tratta degli acquisti immobiliari effettuati da pensionati, soggetti che hanno motivazioni, esigenze e disponibilità economica diverse dagli altri. Vediamo di capire come si muovono.

L’8,2% degli acquisti è stato effettuato da persone in pensione. L’analisi dell’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ci dice che un anno fa (primo semestre 2018) la percentuale era sostanzialmente uguale e si attestava all’8,0%. Anche rispetto a 2 anni fa la percentuale è rimasta grossomodo invariata.

I pensionati nel 65,7% dei casi hanno comprato l’abitazione principale, il 24% ha acquistato per investimento ed infine il 10,3% ha scelto la casa vacanza. Rispetto ad un anno fa aumenta la percentuale di acquisti di casa vacanza (+1,0%), mentre la componente investimento è in lieve ribasso (-0,7%).

Restando su questo target di acquirenti si è constatato che solo il 12,0% degli acquisti è stato effettuato con l’ausilio di un mutuo, mentre l’88,0% delle compravendite è avvenuto senza l’intervento da parte di istituti di credito.

Tagli preferiti e identikit dell'acquirente

Le compravendite dei pensionati si sono concentrate maggiormente sui trilocali (37,2%), seguiti dai bilocali (28,5%) e dai quattro locali (15,5%); ville, villette, rustici, case indipendenti e semindipendenti compongono insieme l’11,4% degli acquisti. Percentuali molto simili si registravano anche nel primo semestre del 2018.

Il 64,7% dei pensionati che ha acquistato attraverso le agenzie affiliate al Gruppo Tecnocasa è una coppia oppure una coppia con figli, il 19,7% è single, il 13,4% è vedovo e il 2,2% è separato/divorziato.